Consegnata al sindaco de Magistris la Bronze label della Federazione mondiale (Iaaf) e le Five Star di quella europea (Eaa)

Napoli nel novero delle grandi maratone mondiali. Quello che solo qualche anno fa era un sogno, oggi  è diventato realtà con l’ottenimento, da parte della federazione internazionale di atletica leggera della Road Race Bronze label Iaaf, vale a dire una certificazione di qualità della Napoli City Half Marathon in termini di organizzazione, qualità della manifestazione, spettacolarità del percorso. Insomma un timbro di qualità vero e proprio che servirà nei prossimi anni ad aumentare sempre di più i sia pur cospicui numeri della NCHM. Al pari della Bronze Label della Iaaf è arrivata anche lacertificazione della federazione europea che ha insignito la mezza napoletana con le cinque stelle Eaa.

LA CONSEGNA AL SINDACO – Una certificazione che Napoli Running, società organizzatrice dell’evento, ha voluto condividere con la città regalando al Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, alla presenza dell’assessore allo sport Ciro Borriello, l’oscar delle maratone, la targa con la quale la Federazione Internazionale di Atletica Leggera certifica l’ingresso delle maratone in questo circolo ristretto. E così, al fianco dei nomi di Berlino, Londra, Amsterda, Boston e Tokyo, ci sarà anche il nome di Napoli entrata tra le settanta maratone leader al mondo.

NAPOLI CITY HALF MARATHON 2019 – Una Napoli City Half Marathon che ha portato alla Mosta d’Oltremare quest’anno 7431 podisti, 14996 accompagnatori o familiari; 22.427 visitatori all’expo. Numeri in crescita rispetto allo scorso anno, così come l’impatto economico che ha portato nelle casse napoletane oltre 2,6 milioni di euro, dalla tazzina di caffé del podista, alle notti in albergo per visitare la città. Cosa che testimonia come una maratona ben organizzata poi diventi di appeal l’anno successivo.

CAPALBO – “Ottenere una label dalla Iaaf significa entrare nel novero delle manifestazioni più importanti al mondo. Significa che gli atleti che andranno alle Olimpiadi potranno qualificarsi a Napoli, significa dare una certificazione di qualità a una manifestazione che porterà a Napoli sempre più podisti e turisti”  ha detto il presidente di Napoli Running Carlo Capalbo

DE MAGISTRIS-  “La certificazione internazionale ottenuta dalla federazione mondiale di atletica leggera certifica l’ottimo lavoro svolto dagli organizzatori e il supporto della città di Napoli da sempre vicina allo sport. Serve un altro sforzo per agganciare le maratone che ci precedano, quelle di Roma e Milano e noi faremo di tutto per aiutare la partecipazione della gente in una città che ama lo sport” ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris

PROSSIMI EVENTI – Ma l’impegno della Napoli Running non finisce qui. A Settembre è in programma il Bosco in Rosa, una classica al femminile di 5 km per i viali del Bosco di Capodimonte. l’1 dicembre la Sorrento-Positano, maratona parnoramica di 27 km con l’ultra panoramica di 54 km. A febbraio 2020 nuovo appuntamento con la Napoli City Half marathon e l’obiettivo di diecimila partecipanti

 

Leggi gli altri articoli sull’argomento

www.napolivillage.com

www.expartibus.it

www.napolimagazine.com

www.affaritaliani.it

www.napolitoday.it

www.iltabloid.it

napoli.repubblica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *